la Rotella

. . . . . . . . . . . THIS BLOG MOVED INTO NEW ADDRESS: WWW.ADELEROTELLA.COM/BLOG . . . . . . . . .

11 febbraio 2011

Oggi con... Alessandra Caprini

Come anticipatovi, oggi ho il piacere di ospitare una blogger ed amica virtuale le cui qualità maggiori sono passione, curiosità e talento.
Se volete farvi una idea delle sue capacità e del suo gusto personale dovete solo fare un salto sul suo blog che, oltre ad essere molto carino esteticamente, è ormai un appuntamento fisso per me, perchè ci trovo tante curiosità dal mondo della fotografia, dell'illustrazione, della moda, dell'artigianato e del design.


Benvenuta Alessandra, presentati pure!

Alessandra Caprini, trenta anni di Perugia, studi liceali e  laurea in Economia del Turismo. Al momento lavoro in un negozio di oggettistica di design, creo gioielli con vecchi bottoni e materiali di riciclo insieme ad una mia amica, scrivo per alcuni siti e riviste online e, ovviamente, curo il mio piccolo spazio web, il mio blog Design your life. 


Cos'è Design your life e cosa rappresenta per te?

Design your life è il mio prezioso quadernone di appunti virtuale, dove metto quello che mi piace, quello che mi colpisce e che scopro nel mio girovagare in rete, sulle riviste, nei mercatini, nei negozi, nei musei, durante i viaggi. E' un raccoglitore di idee, di suggerimenti, di curiosità, ma soprattutto di motivi di ispirazione, per me e per chiunque ci si ritrovi dentro.


Il tuo blog parla anche di design. Come scegli gli argomenti per i tuoi post?

Mi lascio ispirare da quello che vedo e che scopro, dall’umore, dal tempo e dai tempi; penso di essere una persona in continua evoluzione e cambiamento, mi trasformo e muto abbastanza rapidamente e con me cambiano anche i miei gusti e le proposte nel mio blog .
Ad esempio ora amo molto parlare e scrivere di tutto ciò che rimanda in qualche modo al mondo della natura e dell’ecologia, ma magari tra qualche mese sarò affascinata dalle materie plastiche o dall’acciaio, chi lo sa.
C’è solo una cosa che rimane costante nel mio “lavoro” di blogger: la necessità di stupire, di incuriosire e di ispirare… e il grande desiderio di riuscire a precorrere i tempi e di creare uno mio stile personale che sia riconoscibile.


Seguire un blog significa anche costanza, studio, dedizione, tempo. Come influenza la tua giornata e cosa ti aspetti dal tuo blog?

Design your life ormai è il mio appuntamento quotidiano, di solito è la prima cosa che faccio la mattina: mi alzo, mi preparo il caffè ed accendo il computer, controllo la posta elettronica e poi via di corsa a pubblicare qualcosa nel mio blog.
Il bello è tutto quello che c’è prima del momento della pubblicazione: c’è dedizione e passione, c’è ricerca giornaliera con e attraverso tutti i mezzi che ti ho citato prima (riviste, siti, blog, vecchi o nuovi depliant, ecc.), c’è tanto tempo dedicato a scoprire, a studiare, a curiosare, ad innamorarsi di qualcosa, di qualche progetto, di un oggetto, di un decoro, di un colore, di uno stile.
Ogni giorno è nuovo e proprio per questo non mi aspetto niente, ma preferisco lasciarmi stupire… sono fatalista, almeno idealmente.


In questi anni anche le aziende si sono rese conto delle potenzialità dei blog. Secondo te in che modo il design viene influenzato dai blog?

Non credo che i blogger influenzino molto il mondo del design, contrariamente a quanto avviene già nel mondo della moda; per l’arredo e l’ interior design credo sia più difficile emergere come figure di riferimento, come icone di stile, almeno in Italia.
Penso invece che molti blogger siano troppo influenzati dalle aziende e si ritrovino a parlare di cose che esulano dalla natura del loro blog. In passato è successo anche a me di scrivere di progetti o oggetti che erano, per così dire, “fuori tema”, credendo che quel grande nome portasse visibilità al mio lavoro di blogger, ed in parte è così.
E’ bello e lusinghiero che molte aziende vedano nei blogger un grande potenziale, ma questo non basta più a conferire prestigio ad un blog.
Oggi credo che la sfida più interessante sia parlare di quello che piace, pubblicare foto e testi solo seguendo il proprio gusto, cercando di scoprire nuovi talenti e tentando di definire ed offrire uno stile proprio, riconoscibile e unico, dove i grandi nomi siano il tocco in più, la ciliegina sulla torta; solo poi si potrà pensare di essere riconosciuti dei “talenti” e si potrà forse pensare di influenzare il mondo del design. Penso sia un percorso davvero molto lungo.


Il tuo blog è tra i 20 italiani più seguiti. Cosa significa per te e quali sono i "doveri" di un buon blogger.

Per me è una immensa soddisfazione e una grande gratificazione vedere che il mio blog sia seguito e apprezzato, mi lusinga e mi ripaga del tempo dedicatogli. In realtà mi imbarazza un po’ parlare del suo successo.
Non penso si debba parlare di doveri, almeno per quanto mi riguarda, non mi sento in dovere di fare o dimostrare qualcosa, di raggiungere chissà quale traguardo. Preferisco pensare che, con impegno e  dedizione, passione e curiosità, le cose arrivino naturalmente: i successi e i riconoscimenti, le piccole e le grandi soddisfazioni, come questa intervista.

Alessandra Caprini, curatrice del blog Design your life

Grazie Alessandra, ancora complimenti per il tuo blog, vetrina delle tue doti di "esploratrice" del web e design-addicted! Ho notato che tra poco compie 4 anni, hai pensato a come festeggiarlo?


Link: http://design-you.blogspot.com/

2 commenti:

alessandra caprini ha detto...

Giusto!! Quasi mi stavo dimenticando!!! Beh, come al solito festeggerò con un post dedicato al mio blog, con le candeline virtuali si intende... e poi con una sorpresa per i miei lettori e per chi mi segue!!
Grazie ancora Adele!!!

× la Rotella × ha detto...

Sorpresa? Adoro le sorprese! Grazie a te cara.